Terzo

ipotesi di paesaggio, landscape hypothesis, terzo paesaggio, gilles clement, third landscape, Genova, Italy, © Luca Rotondo

Inizialmente teorizzato da Gilles Clément come l’insieme dei “luoghi abbandonati dall’uomo”, le aree dismesse e private della presenza umana che vivono la lenta riappropriazione da parte della natura. Sono luoghi che hanno perduto la loro funzionalità e vengono abbandonati a loro stessi e alle forze naturali.

La definizione di Clément mi è servita come spunto per una riflessione che mi ha condotto a modificare l’accezione originaria di terzo paesaggio. Terzo è così quel paesaggio originariamente destinato ad un utilizzo ora venuto meno, ma del quale restano chiari i segni. Nello specifico ho preso in esame i vuoti venutisi a creare dall’abbattimento di una abitazione e la conseguente ridestinazione dello spazio risultante. Quella del terzo paesaggio così inteso è una categoria onnipresente, seppure con certe differenze, nelle città moderne soggette a continua trasformazione.

Si osservano allora diverse situazioni: ridestinazione abitativa, ridestinazione funzionale (affissioni pubblicitarie, servizi al cittadino, parcheggi), ridestinazione artistica o anche semplicemente un mancato riutilizzo del terzo spazio.

Advertisements